Congregazione Maestre Pie dell'Addolorata

Breve storia dell'MPA

         
Home > Movimento Per l'Alleluia
   
         
Breve storia dell'MPA | Il Consiglio MPA
   
               
   

 

 

 

 

 

 

 




   

E’ il 17 gennaio 1993. Le Maestre Pie dell’Addolorata convocano a Ginestreto (PU) alcuni laici fra quelli che da tempo sono impegnati nelle varie attività dell’Istituto.
Nell’incontro le religiose comunicano che l’Istituto, dopo un periodo di riflessione e di preparazione, ha accolto l’invito della Chiesa a condividere il dono del Carisma con i laici.
Si costituisce così una “Commissione dei Fondatori” formata da Laici e da Religiose Maestre Pie, che ha il compito di far sorgere il movimento laicale.

Dopo un lungo cammino di formazione e di condivisione, lavorando uniti con impegno, superando momenti difficili e vivendo anche veri momenti di gioia, invocando la luce dello Spirito Santo e il sostegno della Beata Elisabetta, si è arrivati alla costituzione del “MOVIMENTO PER L’ALLELUIA”.
Si è scelta questa denominazione perché l’Alleluia propone un cammino che va al di là della Croce, tanto adorata e amata dalla Beata Elisabetta, che ci porta alla Pasqua, alla Risurrezione.
Alleluia perché la vita terrena è impregnata di gioia, di felicità: “Allegri, Dio vi ama”.
Alleluia perché il Movimento è un impegno di vita, che potrà essere condiviso da persone di ogni cultura e lingua.
In occasione del XXX Capitolo Generale dell’Istituto, alcuni membri della Commissione, il 21 agosto 1993, presentano la scelta della denominazione e i primi passi del cammino del Movimento, oltre ad ascoltare una relazione di Padre Oliviero Girardi dal titolo: “I Laici nella Chiesa”.

Il 17 ottobre 1993 a Riccione Mare la Commissione presenta alle Superiore dell’Istituto il Movimento che sta sorgendo e il documento “PRIMI PASSI… NEL CORAGGIO DELL’IMPREVISTO”, che delinea la figura del Laico Maestre Pie:

- Identità spirituale del Laico Maestre Pie, “Specchio del carisma di Madre Elisabetta”
- Missione del Laico Maestre Pie, “Prendere per mano il mondo orfano e riconsegnarlo a Dio, il Padre”
- Rapporto fra l’Istituto Maestre Pie dell’Addolorata ed il movimento dei laici, “L’orecchio al cuore di Dio e la mano al polso della storia”.

Nasce così un’attiva cooperazione tra Commissione e Religiose per far nascere gruppi di laici MPA presso le varie realtà dell’Istituto, sia in Italia che all’estero.

Dall’anno pastorale 1994/1995 viene preparato un libretto guida per dare unità di formazione e seguire un cammino comune, che fino ad oggi propone temi specifici tratti dalla Parola di Dio, dai documenti della Chiesa, alla luce della spiritualità della Beata Elisabetta.

Gli incontri hanno scadenza mensile e si segue il programma del libretto-guida.
La caratteristica del cammino è soprattutto nel metodo, che prevede:

• accoglienza iniziale attraverso canti e risonanze sui canti
• ascolto della Parola di Dio, della Chiesa e della Beata Elisabetta
• condivisione delle proprie risonanze di fede
• preghiera
• momento di fraternità, in cordialità e amicizia
• l’incontro prosegue in un cammino personale di santità.

Ogni laico, affinché possa fare un buon cammino cristiano nell’MPA, è invitato a frequentare regolarmente gli incontri e ad impegnarsi ad incarnare nella vita quotidiana i messaggi che lo Spirito Santo trasmette al gruppo e ai singoli amici MPA, secondo la spiritualità della Beata Elisabetta, tanto attuale oggi, in un mondo che ha bisogno di fede gioiosa e di amicizia.

Il 15 gennaio 1995 i membri della Commissione MPA costituiscono l’ “Associazione di Volontariato M.P.A.”. L’Atto Costitutivo e lo Statuto sono stati resi ufficiali e pubblici con la registrazione avvenuta il 03.06.1995 presso l’Ufficio del Registro di Cesena (FO). L’Associazione è iscritta al Registro Regionale del volontariato dell’Emilia Romagna.
E’ una associazione che, in sintonia con il costante insegnamento della Chiesa Cattolica ed ispirandosi alla vita, alla spiritualità, alle opere e al carisma della Beata Elisabetta Renzi, opera, collaborando in particolare con l’Istituto delle Maestre Pie dell’Addolorata, in iniziative atte alla educazione, alla formazione, alla assistenza, al recupero, all’integrazione, al sostegno ed alla socializzazione. I destinatari del Volontariato M.P.A. sono i ragazzi in età prescolare e scolare, i giovani in situazione di disagio familiare, le ragazze madri, i disabili, gli handicappati, gli orfani, le persone sole od in situazioni difficili, gli anziani e le famiglie.

Ogni anno, dal 1995 fino al 2004, il cammino formativo del Movimento MPA si inaugura con l’incontro autunnale a Ginestreto, si conclude con la Festa “Primavera a Mondaino”, la terza domenica di maggio. Tali momenti sono una occasione per condividere tutti assieme giornate di spiritualità, di fede nella gioia e nella fraternità, a cui si sono aggiunte le uscite estive dei gruppi in luglio/agosto (nel riminese a Carpegna, nel bolognese a Monzuno) e la partecipazione ad alcune ricorrenze particolari della vita della Beata Elisabetta.

La Commissione continua il lavoro di perfezionamento del documento ”Primi Passi ….” al fine di creare uno Statuto che tracci le linee della struttura organica del movimento nello stile della Beata Elisabetta.
Dopo vari incontri ed elaborazioni viene definita la stesura dell’Atto Costitutivo e dello Statuto, che sono stati sottoposti all’approvazione delle Autorità Ecclesiastiche. La Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, con Decreto n. 30 1/99, emesso in Vaticano il 21 aprile 1999, erige il MOVIMENTO PER L’ALLELUIA come Opera propria dell’Istituto delle Maestre Pie dell’Addolorata e approva e conferma l’Atto Costitutivo ed il testo dello Statuto, il quale viene successivamente illustrato a tutti i Laici MPA.

Il 27 giugno 1999 è convocata la prima Assemblea Generale dell’MPA per eleggere i Membri del Consiglio Direttivo, che risulta così composto:

Lino Del Bene - Presidente (S .Giovanni in Marignano)
Andrea Toneatti - Segretario (Bologna)
Marco Berardi - Tesoriere (San Marino)
Stefano Nanni - Consigliere (Bologna)
Alberto Proni - Consigliere (Cento)
Luigi Ciavattini - Consigliere (Castelferretti)
Elmo Franciosi - Consigliere (Cattolica)

Come da Statuto, ne fanno parte anche due religiose, nominate dal Consiglio Generalizio dell’Istituto, che assicurano la fedeltà al carisma:

Suor Anna Maria Rossetti
Suor Mirella Ricci.

Considerato l’importanza dell’evento è stato ritenuto opportuno far partecipare all’assemblea la Dott.ssa Emerenziana Rossato, la quale conosceva bene il cammino del Movimento, avendo seguito e dato validi suggerimenti per la stesura dell’Atto Costitutivo e dello Statuto.
Con questa Assemblea la Commissione Fondatrice conclude la sua funzione: ha raggiunto lo scopo per cui era stata istituita. I membri fondatori ritengono opportuno non avere alcun incarico nel nuovo Consiglio, ad eccezione di Lino Del Bene, che rappresenta un anello di congiunzione tra ciò che è stato ed il nuovo cammino da intraprendere.

Il 20 luglio 1999 alcuni membri del Consiglio MPA e della Commissione Fondatrice sono invitati a vivere una giornata di spiritualità in occasione del XXXI Capitolo Generale dell’Istituto tenutosi a Ginestreto di Pesaro, hanno ascoltato la relazione dell’Avv. Carriquiry Guzman, sottosegretario del Pontificio Consiglio dei Laici, sui temi: “La mutua relazione tra religiosi e laici”, “Promozione del laico nella Chiesa”, “Unità nella diversità, nella pluralità di vocazioni, di carismi”, “Il movimento come proposta di vita”.

Nella riunione del Consiglio del 16 Gennaio 2000 vengono presentate due iniziative:

1) Pastorale giovanile M.P.A. (Proposta rivolta ai giovani di età compresa fra i 15 e 30 anni) che lavora in collaborazione con la Commissione Pastorale Giovanile e Animazione Vocazionale dell‘Istituto. Questo progetto trova impegnato Stefano Nanni nel vivere con due ex-studenti una significativa esperienza in Messico (giugno 2001) e che a Bologna anima un apprezzabile gruppo di giovani.

2) Pastorale della famiglia M.P.A. (Proposta rivolta sia alle giovani coppie che stanno per sposarsi, sia a quelle sposate).
Il Consiglio crea Commissioni che lavorano e approfondiscono alcune tematiche di ambiti specifici.

Nel 2000 nasce il coro “Le Note M.P.A.” diretto dal Maestro Vito Serio. Il Coro partecipa a molteplici manifestazioni organizzate dal Movimento, portando il suo valido contributo e si esibisce presso case di riposo dell’Istituto, condividendo momenti di fraternità con gli anziani.

Nell’aprile 2001 viene pubblicato il primo numero del Notiziario “SENTIERO DI VITA – Condivisione di un Carisma”. E’ uno strumento di comunicazione a completa disposizione dell’MPA, nato con la prospettiva di lanciare messaggi, di comunicare esperienze, di accogliere proposte, di scambiare idee, di donare e ricevere consigli.

Il 10 marzo 2002 è convocata l’Assemblea Permanente MPA per eleggere il nuovo Consiglio Direttivo, che è risulta così composto:

Lino Del Bene - Presidente (S .Giovanni in Marignano)
Stefano Nanni - Segretario (Bologna)
Marco Berardi - Tesoriere (San Marino)
Alberto Proni - Consigliere (Cento)
Maria Grazia - Calzolari Deserti Consigliere (Bologna)
Raffaele Bianchi - Consigliere (Montescudo)
Luigi Catalano - Consigliere (Mondaino)

Inoltre fanno parte del Direttivo due religiose nominate dal Consiglio Generalizio dell’Istituto:

Suor Anna Maria Rossetti
Suor Maria Teresa Palazzetti.

Il 17 maggio 2002, ricambiando la visita di Stefano Nanni, arriva in Italia un bel gruppo di laici M.P.A. di Obregon - Messico, che visita i luoghi elisabettiani ed è presente alla festa di Primavera a Mondaino del 19 maggio. Rimangono in Italia fino al 2 giugno.

Dal 2000 al 2004 a Rimini si sono tenuti corsi biblici tenuti da Padre Mario Bigotto e dalla Prof.ssa Elisabetta Casadei.

Il 17 novembre 2002 è una data particolarmente significativa per il Movimento: in occasione del 216° anniversario della nascita della Beata Elisabetta, durante la S.Messa celebrata nella Chiesa Parrocchiale di Saludecio, alcuni laici esprimono la scelta di appartenere al Movimento Per l’Alleluia. Con un gesto pubblico di fronte alla Chiesa e all’Istituto essi si impegnano ad essere testimoni della luce di Cristo, simboleggiato dalla lampada accesa che ricevono, vivendo nel quotidiano la spiritualità della Beata Elisabetta.
Altri laici hanno fatto la promessa di appartenenza il 18 maggio 2003, in occasione della festa “Primavera a Mondaino”, il 14 giugno 2003 a Coriano, il 16 maggio 2004 a Mondaino, il 19 giugno 2004 a Coriano e il 21 novembre 2004 a Saludecio.

Il 17 aprile 2005 a Rimini è convocata l’Assemblea Permanente MPA per eleggere il nuovo Consiglio Direttivo, che è risulta così composto:

Stefano Nanni - Presidente (Bologna)
Monica Cecchini - Segretario (Gatteo)
Marco Berardi - Tesoriere (San Marino)
Lino Del Bene - Consigliere (S.Giovanni in M.)
Maria Grazia - Calzolari Deserti Consigliere (Bologna)
Patrizia Baiardi - Ugolini Consigliere (Coriano)
Annarita Gambini - Paoltroni Consigliere (Castelferretti)

inoltre fanno parte del Direttivo due religiose nominate dal Consiglio Generalizio dell’Istituto:

Suor Maria Teresa Palazzetti
Suor Sabrina Pradarelli.

E la storia continua...

continua >

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torna su

      
Informazioni
Privacy
 © Congregazione Maestre Pie dell'Addolorata - Tutti i diritti Riservati

Cerca in questo sito